RICORDI DI UN MONDIALE

22 agosto 2008

COME SCHWAZER.......E INTANTO HO RIPRESO!

La medaglia d'oro di Schwazer era quella che, a inizio giochi, reputavo "più sicura", "quasi certa"!
Con il senno di poi è facile dirlo ma io davvero avevo pronosticato la sua vittoria ancora 15 giorni fa; avevo visto in tv e avevo letto sui giornali alcune sue interviste dove dimostrava una grande sicurezza nei suoi mezzi, non gli faceva paura nulla: ne il caldo ne gli avversari! Lui era sicuro di stare bene e di essere il più forte.
Questa sua sicurezza e decisione mi ha veramente colpito ed impressionato come mi ha impressionato il suo arrivo l'anno scorso ai mondiali di Osaka dove, pur arrivando 3° e cogliendo una grande medaglia di bronzo, lui era insoddisfatto di se stesso perchè non era riuscito a dare il massimo di quello che aveva.
Se un altoatesino, popolazione solitamente pacata e abituata a non esprimere più di tanto le proprie emozioni, si sbilancia nel dire che è in grandissima forma e non gli fa paura nulla, voleva dire che stava veramente benissimo.
Anche la Rigaudo, in un'intervista ieri aveva detto che Schwazer aveva una condizione da "paura"!
Ecco! Vorrei arrivare anch'io a Tarquinia con una condizione da "paura"; di certo non potrò permettermi di dire che nessuno mi fa paura perchè, oggettivamente, ci sono atleti più forti di me ma, per quello che il mio fisico può dare, ai mondiali, lo deve dare tutto arrivando nella massima forma possibile! Quel giorno vorrò sentire quelle sensazioni che si sentono poche volte in una vita sportiva; sensazioni che ho sentito solo negli ultimi km alla maratona del Custoza, dove sono riuscito a vincere recuperando 3' negli ultimi 15 km ai primi e facendo gli ultimi km a 3'12 e 3'19" (anche se in realtà c'era un po' di discesa...).
Nemmeno al Passatore o ai mondiali dell'anno scorso mi sono sentito come volevo o come vorrò sentirmi l'08 novembre.
Intanto ho ripreso a correre; 18 km di fondo lento ieri e 22 oggi. Ho corso appena sotto i 4' non facendo troppa fatica e avvertendo solo un po' di fastidio alla zona lombare che ho ancora un po' contratta. Sono quindi abbastanza contento, domani proverò a fare un po' di velocità e poi per domenica deciderò a seconda di come sta la schiena sabato sera.

2 commenti:

Yervs ha detto...

Mi ha fatto emozionare alle 4 di marrina.... INCREDIBILE, quando al 42° è scattato, poi a mostrato il bicipite come per imitare braccio di ferro e quando ha cominciato a piangere all'ingresso nello stadio..... Spettacolare.

Chana ha detto...

Thanks for writing this.